mercoledì 2 marzo 2016

"Vertigine" di Sophie Jomain - Recensione

My dear books friends, rieccomi con un'altra recensione. Stavolta vi propongo una nuova serie francese che sta spopolando nelle librerie, ed essendo anche io caduta vittima della magica copertina di Vertigine, nonché della trama accattivante frutto della fantasia di Sophie Jomain, sono corsa in libreria ed ora eccomi qui a raccontarvi il mio parere. Purtroppo avevo aspettative molto alte e probabilmente questo non mi ha permesso di godermelo al meglio. Vi avverto, non sarà una recensione propriamente positiva!


VERTIGINE

TITOLO ORIGINALE: Les étoiles de Noss Head - 1. Vertigine
AUTORE: Sophie Jomain 
GENERE: Paranormal Romance, Young Adults

TRADUZIONE: Paola Checcoli
EDITORE: LainYA
PREZZO: 13,50 €, eBook 4,99 € 
PAGINE: 360
DATA DI PUBBLICAZIONE: 12 febbraio 2016
VOTO: ✪✪½

TRAMA

All’alba dei diciotto anni, Hannah è semplicemente furiosa all’idea di lasciare Parigi per trascorrere un’altra vacanza estiva a Wick, la piccola cittadina a nord della Scozia dove vive la nonna. Per una ragazza della sua età, abituata alla frenesia della metropoli, non esiste posto più noioso. A risollevarle il morale, per fortuna, ci sono le vecchie amicizie ma anche le nuove conoscenze, fra cui il misterioso Leith, dalla bellezza statuaria e dal fascino irresistibile. Non importa se su di lui circolano strane voci: l’attrazione è immediata, reciproca e incontenibile. Per Hannah sembra che stia iniziando la storia d’amore che tutte le ragazze sognano, ma ogni fiaba che si rispetti ha il suo lato oscuro, e quella della giovane si sta per trasformare in un incubo. Fra antichi racconti e creature straordinarie, sullo sfondo del suggestivo paesaggio delle lande scozzesi e delle coste del Mare del Nord, Vertigine coinvolge il lettore in una sto- ria avvincente che soffia sul fuoco del mito, facendo divampare le fiamme della leggenda e della passione. Una trama emozionante unita a una scrittura ipnotica che vibra della scoperta del primo amore sul filo incredibile della magia. Perché le fiabe a volte sono più reali di quanto pensiamo.



Recensione
________________________________________________________________________________

Sophie Jomain, autrice francese di grande talento, si riscopre come una nuova Stephanie Mayer dell'amatissima saga di Twilight. Non è infatti difficile paragonarla al colossale successo dei vampiri, poichè anch'essa propone una sfaccettatura del paranormal fantasy molto simile alla famosa storia d'amore del vampiro Edward e dell'umana Bella. Stavolta però in ballo non ci sono più i vampiri, ma bensì veniamo a conoscere tutto un mondo legato alla leggenda del licantropo e le sue svariate sfaccettature. Hannah è una giovane protagonista che sta per compiere i suoi diciott'anni, e lo farà a Wick durante le sue vacanze estive nella vecchia residenza dell'amata nonna, che non vede l'ora di rivedere. Però Wick si riscopre una cittadella nella Scozia molto più misteriosa di quel che ricordava, lontana anni luce dalla sua Parigi, invece più caotica e mondana. Ritrova il vecchio amico di lunga data Davis, fratello di una delle sue migliori amiche, e senza mai mancare di scrivere alla prorompente Sissi, si ritrova a raccontarle giorno per giorno gli strani accadimenti che le succedono in Scozia. La prima in assoluto è l'incontro con un ragazzo dagli occhi di un verde sfavillante e luminoso, un ragazzo bellissimo che non immagina rincontrerà molto spesso tra le sue giornate a Wick, dandole addirittura un passaggio a casa in una serata un po' troppo tormentosa. Inizia così la storia tra Hannah e Leith, fatta di segreti mai svelati, realtà inimmaginabili, tradizioni occulte e verità magiche e misteriose. Se poi ci si mette uno strano individuo, o meglio dire, una creatura spaventosa, il risultato non può che essere più incantato di quel che Hannah può pensare.


_____________________________________________________

«Non permetterò che ti succeda nulla, capisci? 
Darò la mia anima per proteggerti.
Darò la mia vita per te. 
Sei il mio respiro, il mio ossigeno, la mia energia.
Fai scorrere il fuoco nelle mie vene»



La prima cosa che bisogna dire, è che Vertigine non è un New Adult, ma ben sì uno Young Adults. I vari riferimenti e le battute sarcastiche ad un mondo più maturo vanno a sfumare con la storia, ed è per questo che non può essere classificato nello New adult. Una trama dalle linee poco definite, un amore che non sempre risulta reale come vorremmo, e talvolta ci delude lasciando il lettore a bocca asciutta. Sebbene l'ambientazione scozzese sia effettivamente una location affascinante per una storia di licantropi, Vertigine non centra mai del tutto le corde emozionali del cuore di chi si immerge nella misteriosa avventura di Hannah. La stessa protagonista, che ci racconta le sue nuove giornate a Wick, le vicende fuori dal suo ordinario e i nuovi incontri, dal suo punto di vista, non riesce mai del tutto a piacere e a conquistare. Molto più affascinante invece è il personaggio di Leith, un ragazzo ombroso e misterioso, quasi sofferente nella sua natura che dal primo momento prova dei forti sentimenti nei riguardi di Hannah. Quest'ultimo infatti è inspiegabile. Non vi è un'innamoramento graduale, anche se le numerose pagine testimoniano un grande tentativo, ma vano purtroppo. Sicuramente più incalzante è la voglia di scoprire di più sul mondo così ricco e dettagliato della Jomain, infatti non vi è una sola razza di licantropi come siamo soliti a leggere, ma tramite un libro dei misteri occulti, Hannah scopre che ne esistono diverse e ognuna con difetti e qualità proprie. Ma non si ferma qui, ovviamente. La storia del popolo dei lupi è molto più intricata e solamente alla fine la verità viene a galla, verità che mette Hannah in grave pericolo. La narrazione risulta troppo veloce senza soffermarsi sui piccoli particolari, saltando da una scena all'altra senza lasciare il tempo di assimilare ciò che si ha appena letto.
Vertigine è solo il trampolino di lancio di una saga di licantropi che è sicuramente tutta da scoprire. Purtroppo i rimandi al buon vecchio Twilight sono inevitabili, e questo dispiace perché la trama non risulta tanto originale quanto vorrebbe essere.
In ultimo, soffermiamoci sulla bellissima cover. Un lavoro di intrecci e arabeschi intrecciati di nero su sfondo bianco (quasi Chaneliano, permettetemelo!) con il titolo in risalto di un rosso magenta. Stilisticamente efficace e meravigliosa. Un lavoro, non dimentichiamocelo, che va riconosciuto a Francesco Sanesi.




VOTO: 2,5 stelle/ su 5



SAGA LE STELLE DI NOSS HEAD
             1. Vertigine (12 febbraio 2016)  
             2. Rivalità                                       
             3. Evento                                        
             4. Origine 1                                    
             5. Origine 2                                    

_________________________________________________________________________________________________

L'autrice:

Sophie Jomain nata nel 1975 a Villefranche-sur-Saone, autrice di fantasy e non solo, a oggi ha pubblicato dodici romanzi. Ha raggiunto la fama grazie alla saga Le stelle di Noss Head, di cui Vertigine è il primo episodio. 
              
                                                              www.sophiejomain.com                    

3 commenti:

  1. Ciao!
    I pareri su questo libro mi sono accorta che sono molto altalenanti.. c'è a chi pice moltissimo, e a chi no...
    Non so decidermi se leggerlo o no... da un parte l'ambientazione scozzese mi attira molto, d'altra il contenuto mi lascia nel dubbio...
    che dilemma!!!! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ambientazione è sicuramente bellissima, ma il resto è molto insipido! Ti consiglio di andarlo a prendere in biblioteca, se non vuoi incappare in una delusione! Certo, però è anche vero che magari può sempre piacerti. Un bacione ^^

      Elimina
    2. Seguirò il tuo consiglio e lo prenderò in biblioteca così se mi piace bene... Altrimenti mi restano i soldi per qualche altro bel libro! :)

      Elimina

♡ Dolci&Parole può crescere solamente grazie ai vostri commenti, vi ringrazio di tutto cuore se vorrete scrivere qui sotto cosa ne pensate di questo post ♡

Grafiche e contenuti © ROBERTA DELLABORA DESIGN
Per info: dolcieparole@gmail.com