giovedì 23 luglio 2015

"Incantesimo" di Rachel Hawkins ∾ Recensione

Carissimi lettori buone vacanze!
Sono tornata da poco sul web dopo un’ardua sessione d’esame e subito dopo una settimana in Toscana a scoprire i luoghi magici della bellissima Firenze, e il caldo rilassante delle spiagge di Tirrenia. Torno quindi con una recensione di un libro, Incantesimo di Rachel Hawkins, che ho terminato di leggere esattamente tre settimane fa, ma per via di tutto ciò che vi ho raccontato, trovo solo ora il tempo di raccontarvi la mia personalissima opinione. Ho molte cose da dirvi, poiché il libro non mi ha colpito particolarmente, sebbene sia stata una piacevole lettura. Ma non voglio anticiparvi altro, scorrete verso il basso e correte a leggere la recensione!


INCANTESIMO (hex hall #1)

Serie: The Prodigium Trilogy (Hex Hall #1)
Autore: Rachel Hawkins
Genere: Urban Fantasy, Young Adult, Per ragazzi
Traduzione: Angela Ricci
Editore: Newton Compton Editori
Data di pubblicazione: 2 Aprile 2015
Prezzo di copertina: 9,90 € c. rigida / 4,99 € ebook
Pagine: 253
Voto: ✪✪✪


Trama 
Sophie Mercer è una ragazza di sedici anni molto particolare. Tre anni fa, infatti, ha scoperto di essere una strega: un potere che ha ereditato dal padre e dalla nonna, ma che non sa ancora gestire. Dopo che il suo primo incantesimo, durante il ballo scolastico, ha causato dei danni e portato grande scompiglio, il padre ha deciso di spedirla in una scuola per ragazzi “speciali”, il Prodigium. I suoi compagni sono streghe, fate, licantropi e vampiri. Eppure Sophie non riesce ad ambientarsi: le altre streghe come lei sono solo superficiali e viziate, ha una cotta non corrisposta per un giovane mago, un fantasma la perseguita e la sua nuova compagna di stanza è la ragazza più odiata, nonché l’unico vampiro, di tutta la scuola. E, come se non bastasse, una misteriosa creatura sta attaccando gli studenti, lasciando due piccoli fori sul collo delle sue vittime, e la prima a essere sospettata è ovviamente la sua amica Jenna. Ma per Sophie le minacce non sono finite: scoprirà ben presto che una setta segreta vuole uccidere tutti gli allievi del Prodigium. E lei è la prima della lista.





The prodigium trilogy 
1. Incantesimo (Hex Hall)
2. Maleficio (Demon Glass)
3. Spell Bound


Recensione
________________________________________________________________________________


Benvenuti nella scuola
dove è normale essere speciali

La magia è un elemento che entra sempre molto volentieri nelle case dei lettori, soprattutto per chi ha amato e gioito nel seguire le disavventure del famosissimo maghetto Harry Potter (dell’autrice Rowling), o per chi invece non può far a meno dell’elegante e magnetica scrittura di Tolkien ne’ Il signore degli anelli, o nello Hobbit.
Incantesimo (titolo originale Hex Hall) giunge quest’anno e rinnova il magico amore che ogni lettore nutre per il genere fantasy, riproponendo un vecchio stereotipo che ormai tutti conosciamo benissimo: la scuola per giovani “prodigi”.
Non per nulla la serie è intitolata The prodigium trilogy, e difatti la nostra prorompente protagonista appena 15enne, non è altro che una giovane strega alle prime armi, che ha da poco scoperto i suo grandi poteri. In un mondo dove le creature paranormali vengono classificate come pericolose (e non come leggende, badate bene!), Sophie Mercer commette il più grande errore sulla faccia della terra: mostrare i propri poteri, anche se a fin di bene. 
Parte così la storia portandoci a conoscere un mondo vario dove streghe e stregoni, licantropi, fate e vampiri diventano più reali che mai, e i più giovani fino ai 18 anni vengono mandati a frequentare i corsi nella prestigiosa scuola di riformazione per prodigium, la Hecate Hall.
  La stessa Sophie viene iscritta dal padre stregone che non vede da diversi anni per via della separazione dei genitori, e insieme alla madre umana, e dopo tanti trasferimenti da una scuola all’altra, viene accompagnata in questa sua nuova vita, dove la sua “anormalità” sembra essere più  speciale che mai a confronto degli altri studenti.
Ma come ogni trama che si rispetti, tanti segreti e tante scoperte ci aspettano dietro l’angolo. Prima di tutto la protagonista viene a conoscenza di un antigo nemico, l’Occhio di Dio, che trama alle spalle dei prodigium per il loro annientamento. Si comprende così l’importanza della Hecate (o Hex Hall, come viene soprannominata dagli studenti) e la grande sicurezza che essa costituisce per tutti coloro che possiedono il gene paranormale nelle vene.
   Come se non bastasse, Sophie viene messa in stanza con l’unico studente vampiro della scuola, Jenna, che tutti evitano per la misteriosa morte della sua ex inquilina Holly. Ma sarà stata veramente lei a uccidere la povera strega?
Ben presto Jenna e Sophie diventano amiche per la pelle, ma sono tante le disavventure che attendono le due ragazze, come l’improvvisa notizia dell’aggressione ai danni di un’altra strega e per giunta proprio all’interno della scuola. Dentro Hecate Hall c’è qualcuno che trama alle loro spalle, ma chi sarà? E riuscirà Sophie ad integrarsi come il resto degli  studenti?


__________________________________________________________________________________

«Stavo solo riflettendo. Cavolo, Sophie, è soltanto il tuo primo giorno e sei già diventata amica dell'emarginata della scuola, hai fatto arrabbiare le ragazze più popolari della Hecate e ti sei presa una cotta niente male per il ragazzo più carino. Se riesci a farti mettere in punizione entro domani diventerai una specie di leggenda
__________________________________________________________________________________

   Incantesimo è un libro che generalmente si basa più su una storia per ragazzi, invece che Young Adults. Non è caratterizzato da molti colpi di scena e questo rallenta irriducibilmente la lettura, che invece è formata più da scene quotidiane raccontate dal punto di vista di Sophie e narrate al passato. Ci descrive ampiamente la scuola, i personaggi e tutto il contesto in cui ci troviamo, e l’inizio ci regala molte prospettive per ciò che aspetta più avanti al lettore.
Molto interessanti sono i personaggi ben descritti, soprattutto la figura di Elodie che si inizia ad apprezzare verso la fine, anche se a questo punto la scrittrice stronca ogni nostra affezione concludendo il romanzo in un modo che non potevamo proprio aspettarci. Anche i personaggi secondari sembrano avere un posto tutto loro nella storia, sebbene essi non facciano parte del filo logico conduttore, ma portano un po’ d’aria fresca in una narrazione troppo libera e soprattutto già vista, e non credibile fino in fondo.
Gli svariati rimandi ad Harry Potter fanno in modo di creare una nuova storia non del tutto originale, soprattutto per il fatto che Rachel Hawkins, l’autrice, abbia voluto inserire gli stessi ruoli importanti del famosissimo romanzo della Rowling, come “l’Hagrid della situazione”, rappresentato da un giovane (seppur interessante) mago curatore e guardiano, che abita alle porte della foresta “proibita”, poi il professore antipatico e la stessa scuola che muta magicamente. Ma da questo punto di vista l’autrice cerca di svicolare aggiungendo il particolare dei sentimenti, ovvero che la scuola possa cambiare di arredamento a seconda dell’umore degli studenti. Interessante prospettiva, ma non del tutto valorizzata. Altro dilemma risiede nella scelta dell’antagonista, l'occhio di Dio dando al tutto una versione religiosa che mal si sposa con il contesto. Non ci sembra però così reale e pericoloso, sebbene ad certo punto prenda una svolta inattesa, suscitando l’interesse immediato del lettore. Deludente la piega che prende subito dopo rimpiazzando con un secondo ed altrettanto veloce colpo di scena il punto centrale di tutta la storia, facendoci rimanere disorientati e conquistandoci l’antipatia per la famiglia della protagonista, che dopotutto non ci sembra più così speciale.
Il punto forte è sicuramente la scrittura molto piacevole e semplice che favorisce una lettura veloce dei capitoli formati da poche pagine, e quindi regalando delle pause ben scandite per il lettore. Anche da questo punto di vista si pensa ad una storia per ragazzi. Divertente la scelta di creare una protagonista ironica alternando così scene esilaranti e spassose, che portano allegria e scorrevolezza nel testo.
Il punto debole, oltre a quelli citati sopra, rimane l’impaginazione e la traduzione della Newton Compton che lascia senza dubbio a desiderare, mostrandoci alcuni errori nel testo.


La copertina, invece molto bella e ben pensata, esibisce in primo piano la nostra protagonista Sophie posta come su due facce di una medaglia, metaforicamente eccellente considerando che essa venga raffigurata da una parte come una semplice studentessa in divisa, e dall’altra si sprigioni la sua vera essenza di strega. Un progetto di Alessandro Tiburtini che prende diverse fotografie e le assembla in un collage fotografico davvero efficace.

VOTO: 3 stelline /su 5




Voi invece cosa ne pensate?

____________________________________________________________________________________________________

L'autrice

Rachel Hawkins è nata in Virginia e cresciuta in Alabama, ha insegnato inglese in una scuola superiore. Incantesimo è il primo volume di una serie di romanzi fantasy dedicati al personaggio di Sophie Mercer, pubblicata in 12 Paesi.

          www.therealladyhawkins.tumblr.com              
          

3 commenti:

  1. È stata una lettura davvero carina e piacevole! Essendo lo stile molto semplicee scorrevole ll'ho letto in poco tempo e mi ha permesso di esvadere un pò con la mente

    RispondiElimina
  2. Anche io l'ho votato così, carino, ma il bello verrò con il prossimo libro secondo me!

    RispondiElimina
  3. Ciao, sono una nuova follower! :D
    A me questo libro ispira tantissimo! Mi sembra una lettura leggera e piacevole :)
    Se ti va di passare da me, mi trovi qui: http://eaglegreenleaf.blogspot.it/

    RispondiElimina

♡ Dolci&Parole può crescere solamente grazie ai vostri commenti, vi ringrazio di tutto cuore se vorrete scrivere qui sotto cosa ne pensate di questo post ♡

Grafiche e contenuti © ROBERTA DELLABORA DESIGN
Per info: dolcieparole@gmail.com