lunedì 12 giugno 2017

6 trucchi per invogliare i bambini a leggere

Ebbene sì, anche io da buona zia Tata sento sempre l'esigenza di voler a tutti i costi far appassionare il mio piccolo dolce Riccardo alla lettura, e sicuramente anche tra voi, inestimabili creature del web, ci sarà qualche mamma o papà in attesa di scoprire il magico segreto per invogliare da subito il vostro bimbo a leggere. Sappiate che non esiste nessun metodo che vi permetta di ottenerlo così in fretta, il segreto più grande che dovete assolutamente mettervi in testa è: dovete avere tanta pazienza!
Fortunatamente, però, esistono dei trucchi che possono aiutarvi nella grande impresa di sviluppare questa passione, sperando che duri il più allungo possibile e che il bimbo (o bimba) possa portarsi sempre nel cuore l'emozione di aver letto un bel libro. Trasformare la lettura in un'abitudine e in un momento speciale, non è semplice, ma non forzate la cosa. Ad ogni bambino piacciono le storie, partite da questo presupposto, e i miei 6 trucchi vi sembreranno decisamente validi. Ho avuto anche il piacere di intervistare due colleghe blogger che di libri per bambini se ne intendono, poiché loro stesse sono due mamme formidabili, e grazie a loro vi racconteranno in prima persona la loro esperienza, riservandoci qualche buon consiglio. 

Riccardo, mio nipote

1. Da evitare come la peste è l'errore di costringere i bambini a leggere, rischiando, così, di costituire una repulsione  e portandoli a identificare i libri come degli oggetti mal voluti. Il consiglio numero uno è dunque: andateci piano, il naturale interesse dei bambini si presenta nell'attimo in cui loro stessi capiscono quale potenziale fornisce la lettura. Ma attenzione perché lo vorranno scoprire da soli. Fateli trovare in modo creativo qualche libro in giro per casa e il resto verrà da se.

2. All'inizio avevo chiesto a mio nipote se gli sarebbe piaciuto visitare un posto pieno di libri per bambini. Ovviamente mi ha risposto in tronco di no. Così, un bel giorno, dopo un gelato l'ho portato in biblioteca di sana pianta. Ebbene, da questa esperienza ho imparato che portare un bambino in  biblioteca riesce effettivamente ad istillare la curiosità verso la lettura. Nella sezione bimbi esistono tantissimi libri che sapranno attrarre l'attenzione dei vostri bambini. In questo modo potrete anche scoprire i loro gusti, le loro preferenze e magari, anche quale libro potreste regalare, considerando la stragrande tendenza fra i bimbi di rileggere all'infinito la stessa storia. Ovviamente concedete loro spazio, fare scegliere da loro stessi le letture: li farà sentire speciali.



“ 

I miei consigli sono semplici, bisogna far conoscere i libri ai bimbi fin da subito. Ho iniziato a leggere a Leonardo quando aveva ancora sei mesi, Elia ancora prima perché leggevo a Leo e di conseguenza Elia partecipava. Hanno sempre amato la lettura delle favole in vari momenti della giornata e ora prima di andare a letto è una specie di rituale! Ho sempre preso libri che potessero essere manipolati senza problemi, in modo da toccarli e usarli come preferivano, quindi cartonati con angoli smussati e di piccole dimensioni!


 Capire i gusti del bambino è importantissimo, se ama i pirati bisogna puntare su quelli o le macchine o i dinosauri. Seguire le mode del momento e non intestardirsi su altro!

Sempre meglio scegliere libri con storie medio corte, i bambini hanno poca attenzione e non si può pretendere di leggere favole infinite. Amando i libri ne ho sempre qualcuno in mano e credo che far da esempio conti moltissimo. Loro vedono la mamma che legge e si convincono che sia una bella cosa!

by Cristina Benedetti

                                              

3. Ritagliatevi dei momenti di lettura con i vostri bimbi, in questo modo essi l'assoceranno a dei momenti sereni di tranquillità e divertimento. Creare delle situazioni di svago è assolutamente importante (per entrambi!).

4. Questo consiglio è stato ormai constatato da milioni di mamme: meglio libri di tendenza! I bambini, si sa, hanno i loro periodi nei quali amano sviluppare una propensione verso un determinato personaggio dei cartoni animati (mio nipote, per esempio, ama le avventure di Masha e L'orso e Topotip), per non dire poi una vera e propria fissa. Vedere miriadi di volte lo stesso cartone, risentire la stessa storia altrettante volte. Con i libri non sarà diverso, sappiatelo. Fortunatamente, in libreria periodicamente si trovano un sacco di libri del cartone amato. Sfruttate questo vantaggio!

5. Un altro buon consiglio che potete facilmente mettere in pratica è: leggete con enfasi! Ai bambini piacciono le belle storie, è vero, ma anche se raccontate con la giusta intonazione. Leggere un libro come se stessimo recitando renderà la storia più avvincente, meglio ancora se riusciamo a far ridere i bambini. Sarà un momento piacevole che vorranno ripetere. E ve lo chiederanno!

6. Se il vostro obbiettivo è di far interessare alla lettura bambini piccoli (1-5 anni) iniziate da storie brevi cosicché da evitare che si annoino. La resistenza media per un bimbo è di circa dici minuti. Man mano che inizierete a leggere con frequenza la sua passione crescerà di volta in volta, e potrete allora, iniziare storie anche più lunghe. 


“ 
Penso che il modo migliore di far avvicinare i più piccoli alla lettura sia quello di rendere questa passione una normalità, una routine quotidiana e un momento per stare insieme. Avere in casa una vasta scelta di storie è sicuramente il primo passo per stuzzicare la loro curiosità, ma la cosa fondamentale è leggere ad alta voce e coinvolgerli nella storia. 

Se si tratta di bimbi piccoli ci si può orientare su filastrocche e fiabe corte, un'ottima scelta sono anche gli audio-libri, che permettono di ascoltare la storia e di seguirla sulla carta al tempo stesso. Esiste una varietà incredibile di letture pensate per i più piccoli, dai libri puzzle a quelli che contengono piccoli giochi o indovinelli da risolvere, per non parlare delle illustrazioni, che trovo fondamentali.

Inoltre è importante ricordare che, proprio come un lettore adulto, ogni bimbo ha i suoi gusti: scegliere letture che riguardano qualcosa che lo affascina è sempre una buona idea! Se riusciamo a trasmettere loro il messaggio che leggere è divertente, buffo, e che attraverso le storie possono imparare qualcosa sul mondo e su ciò che li circonda, il grosso è fatto."

by Seli Rowan


                                              
ALTRI CONSIGLI
Una casa editrice molto attenta alle esigenze di mamme e bambini di tutte le età è Il Castoro. Il loro catalogo è ricco libri famosi, come "Il diario di una schiappa", che trattano tematiche di diverse tipologie. Tra questi ultimi sono molti i libri che hanno ricevuto un premio di merito per l'infanzia e i giovani lettori.

1 commento:

  1. Molto interessante, sicuramente proverò con il mio bimbo usufruendo dei tuoi consigli. Grazie
    Roberta e amiche...

    RispondiElimina

♡ Dolci&Parole può crescere solamente grazie ai vostri commenti, vi ringrazio di tutto cuore se vorrete scrivere qui sotto cosa ne pensate di questo post ♡

Consigliati


Grafiche e contenuti © ROBERTA DELLABORA DESIGN
Per info: dolcieparole@gmail.com