venerdì 8 agosto 2014

"The Hunt" di Andrew Fukuda | # Recensione

In questo post voglio parlarvi di un libro (e saga) che mi ha particolarmente colpito per la sua originalità, e per la sua trama ben studiata e coinvolgente: The Hunt dello scrittore Andrew Fukuda.



Titolo: The Hunt (The Hunt #1) 
Autore: Andrew Fukuda 
Genere: Young Adult/Distopico/Horror/Fantascienza
Data di pubblicazione: 15 Maggio 2013
Traduzione: Simona Brogli 
Numero pagine: 336 
Editore: Il Castoro 
Prezzo: 14,90 € 
Voto: ✪✪✪✪✪




Trama
 Non sudare. Non ridere. Non attirare l’attenzione. E soprattutto, qualunque cosa succeda, non innamorarti di una di Loro. Gene è diverso da tutti quelli che lo circondano. Non è in grado di correre come un fulmine, la luce del sole non lo ferisce, non ha un insaziabile desiderio di sangue. Gene è umano, e conosce le regole. La verità deve rimanere segreta. E’ l’unico modo per rimanere vivi in un mondo notturno – un mondo in cui gli umani sono considerati una prelibatezza e vengono cacciati senza tregua. Quando Gene è fra i prescelti che parteciperanno alla grande Caccia degli ultimi umani sopravvissuti, la sua vita di regole comincia a sgretolarsi – preso fra una ragazza che gli fa sentire cose che non aveva mai provato prima e uno spietato manipolo di cacciatori che sospettano sempre di più la verità sul suo conto. Ora che Gene ha finalmente trovato qualcosa per cui combattere, il suo desiderio di sopravvivere è più forte che mai. Quale tributo sarà costretto a pagare?



Recensione
________________________________________________________________________________


Immaginate di trovarvi in un mondo alternativo, dove la così detta “Gente” normale non sia come siamo soliti a vederla, ma ben sì un agglomerato di creature notturne  con la spiccata ossessione per la carne umana.
Gene, il protagonista, vive da solo nella casa dove è cresciuto con la sua famiglia, ma che, nel corso degli anni è scomparsa miseramente: la madre e la sorella divorati dalla comunità e il padre sparito una notte senza più farsi sentire. Gene è solo, e ha un solo metodo per non farsi scoprire dalla Gente: fingersi come loro.
Parte così la sua storia, raccontata in prima persona, e mentre stiamo leggendo, Andrew Fukuda ci propone uno spaccato della vita in incognito del protagonista, abituato tutti i giorni a stare lontano dai guai, ad non attirare l’attenzione, a non ridere e a cercare il più possibile di non far fiutare il suo odore da umano (o Eminide, come vengono chiamati nel romanzo), poiché tutto questo è considerato “anormale”, e lo porterebbe verso una morte certa.
E quindi, ogni giorno, si trova a vivere nella tana del lupo, a comportarsi come le creature notturne, andare a scuola in piena notte e a rispettare il coprifuoco che obbliga le persone a rientrare in casa prima dell’alba (se non vogliono rimanere folgorati dalla luce solare), a esprimere il proprio divertimento grattandosi il polso e non a mostrare il proprio sorriso, ma più di tutte, Gene è costretto a divorare pasti di carne cruda e sanguinolenta, come tutti gli altri.

  Una trama pressoché intrigante e davvero fantasiosa. Lo scrittore narra di questi individui non come i classici vampiri, ma più come un incrocio tra quest’ultimi e uno zombie, persone incapaci di nuotare, di vivere alla luce del sole e di fare a meno del sangue.
Un genere Young Adult/ distopico che sfiora le tematiche horror in modo molto avvincente. La storia prende sempre più un ritmo incalzante man mano che si procede con la lettura. Gene è uno dei vincitori estratti per la caccia agli eminidi e non può sottrarsi, forse solamente pensare ad un piano per far credere a tutti di essere indisposto. Ma cosa può inventarsi?
L’atmosfera tetra e i momenti di tensione, arricchisco la trama di The Hunt inducendo il lettore a rimanere col fiato sospeso, e a sperare con il protagonista di non essere scoperto. Inoltre l’assenza di scene romantiche, o almeno la loro attenuazione, riassunte in brevi accenni e riflessioni, fanno in modo che la scorrevolezza della storia sia più gradevole per un pubblico sia maschile che femminile.
Insomma, una saga che vi consiglio di leggere, poiché dal secondo volume i ritmi si fanno più dinamici e misteriosi: una serie davvero ben riuscita.


  The Hunt (la caccia) è il primo volume della trilogia, seguito da The Prey e The Trap 


VOTO: 5 stelle /su 5

_________________________________________________________________________

LEGGI IN ANTEPRIMA
le prime pagine

_________________________________________________________________________

Nato a Manhattan e cresciuto a Hong Kong, Andrew Fukuda è per metà cinese e metà giapponese. Dopo aver conseguito una laurea in storia presso la Cornell University, Fukuda ha lavorato nella Chinatown di Manhattan con la comunità adolescenti immigrati. Questa esperienza ha portato alla scrittura di Crossing, il suo romanzo d'esordio che è stato selezionato da ALA Booklist come di un Editor Choice, Top Ten primo romanzo, e la Top Ten Romanzo Criminale nel 2010, suo secondo romanzo, The Hunt, il primo di una nuova serie, fu acquistata all'asta da St. Martin Press ed è stato pubblicato nel maggio 2012. Prima di diventare uno scrittore a tempo pieno, Fukuda è stato un procuratore penale per sette anni. Attualmente risiede a Long Island, New York, con la sua famiglia.

www.andrewfukuda.com

2 commenti:

  1. Ho finito qualche giorno fa l'intera saga, ti consiglio di proseguire perché il finale è strepitoso! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, sto aspettando il terzo volume dalla libreria,ho dovuto ordinarlo. So già che appena arriverà sarà il primo che divorerò tra la lista dei miei libri da leggere! Adoro la serie di The Hunt!!!

      Elimina

♡ Dolci&Parole può crescere solamente grazie ai vostri commenti, vi ringrazio di tutto cuore se vorrete scrivere qui sotto cosa ne pensate di questo post ♡

Consigliati


Grafiche e contenuti © ROBERTA DELLABORA DESIGN
Per info: dolcieparole@gmail.com